di Sara Aprile

UNA TIPICA GIORNATA DI STUDIO….O QUASI

Sono le tre del pomeriggio, hai davanti a te, poggiati sul tavolo: la tua tazza da latte riempita con qualche tisana o con un infuso alle erbe; penne ed evidenziatori di tutti i colori esistenti; il computer per controllare le email scolastiche e i libri e quaderni delle materie da studiare per il giorno dopo.

Controlli sul diario i compiti assegnati, prendi il libro, vai alla pagina e inizi a sottolineare….O almeno ci provi! Passano 10, 20 minuti ma niente, non riesci proprio a concentrarti! 

Sono in giorni come questi che uno dei modi migliori per studiare può essere ascoltando musica e magari aprire Spotify diventerà un’abitudine per iniziare una giornata di studio!

LA MUSICA COME STIMOLO

Molte sono le persone scettiche riguardo l’ascoltare musica durante una sessione di studio, ma contrariamente a quello che pensano la musica può migliorare la nostra concentrazione.

A dimostrazione di ciò è stato fatto uno studio nel 2006 dalla psicologa olandese Annette M. B. de Groot, che esaminò gli effetti della musica nello studio delle lingue straniere. Da questa ricerca è risultato che i soggetti sottoposti all’ascolto di un brano musicale durante lo studio  avevano aumentato la loro concentrazione e il loro ragionamento verbale, cioè la musica aveva stimolato quelle aree del cervello che servono a ricordare meglio le parole.

Ma studiare con la musica non produce automaticamente questo effetto. Ciò accade perché, come afferma la psicologa Emma Gray del Cognitive Beahaviour Therapy and Counselling Service di Londra, per ottenere benefici nell’apprendimento bisogna assegnare ad ogni disciplina un genere musicale ben preciso.

LA PLAYLIST-STUDIO

Se cerchi su Youtube o su Spotify: “musica per studiare” vedrai una valanga di link, playlist, dirette in cui sei circondato da quelle che sono considerate le canzoni migliori per accompagnare lo studio!

Ma questo tipo di metodo può funzionare soprattutto nel caso in cui tu crei la tua “playlist-studio perfetta” per ogni materia.

I tipi di musica più usata nella composizione di queste playlist sono: la lo-fi hip hop music o in generale qualsiasi chill lo-fi music caratterizzata da toni rilassanti e ritmati; i suoni della foresta; la musica classica; le cover di canzoni famose su pianoforte o violino e le colonne sonore di film, serie tv e videogiochi.

Ora che sai che la musica può aiutarti nello studio, quando ti trovi in difficoltà ascoltala e vedrai….